venerdì 30 marzo 2012

SCARSPACE...!


L'appuntamento era fissato ormai da tempo e viste l'eccezionali condizioni metereologiche di questo periodo,con un vero e proprio anticipo di estate, arriva il momento del “ Laboratorio” di Laggio di Cadore...
La falesia propone già un buon numero di via dal 7a all'8b+ dall'arrampicata molto varia,  nata molti anni fa, era stata “abbandonata” per un lungo periodo di tempo per poi essere rivalutata, nell'ultimo biennio, dalla passione e dal lavoro di Maurizio dall'Omo e Michele Zorzi.
Il loro impegno ha così sviluppato in modo esponenziale la parte alta della falesia proponendo una serie di vie della lunghezza di una cinquantina di metri, con alcune soste intermedie per spezzarne la difficoltà e con molti progetti ancora in fase di realizzazione.
La linea di "SCARSPACE"
Uno di questi, in particolare, ha attirato la mia attenzione la scorsa estate .
Si tratta dell'allungamento dell' 8b di  “SPACE” un fisico e stupendo tiro posto sulla parte destra dell'imponente parete del “Laboratorio”.
Arrivati alla sosta , dopo 30 intensi metri di scalata molto atletica e di resistenza, la via prosegue deviando leggermente verso sinistra su di una parte di roccia molto bella e compatta per poi  finire su di una  lunga ed inclinata“cicatrice” di roccia gialla dove si concentrano le maggiori difficoltà della seconda parte per un totale di 55 metri completamente naturali....
Purtroppo l'estate del 2011 non è stata una delle stagioni migliori per l'arrampicata , freddo e pioggia nella prima parte, caldo e molto umido nella seconda, rendendo difficili le condizioni per i miei tentativi e facendo sì che non riuscissi a realizzare il tiro nonostante una decina di tentativi falliti sempre all'uscita di un piccolo tettino dove si trova il crux della parte alta.
Ma arriva il 2012.....il pensiero era fisso alla realizzazione della via già dall'inverno e dopo una prima giornata di assestamento per rivedere passaggi e ripulire gli appigli dalla pausa  invernale, assieme all'indomabile Icio dall'Omo arriva il giorno della rotpunck...
La giornata è incredibilmente calda per il periodo ma il vento della sera fa sì che le condizioni siano molto buone comunque.
Affrontata con calma la prima parte, dopo il buon recupero posto all'altezza della catena dell'8b parto deciso per la seconda parte.
...grazie Icio....
Arrampico deciso, tirando, sbuffando ,urlando come un pazzo per i restanti 25 metri sostenuto dall'incitamento di Icio e dal gruppetto di climbers posti un ottantina di metri piu' in basso!
Tutto fila alla perfezione per uno dei miei momenti di scalata più belli ed esaltanti di sempre!
Ringrazio Icio, Ruggi, Luigi e tutti quelli che hanno condiviso con me questa bella esperienza .
Il nome non poteva che essere un misto tra lo "spazio" del primo tiro e la "cicatrice" del secondo..."SCARSPACE"
Per quanto riguarda il grado invece  penso ad un solido 8c+ di rara bellezza!
Canon.

lunedì 5 marzo 2012

FINALMENTE...ROCCIA!

Foto Andrea Polo
Dopo quattro lunghi mesi di letargo invernale , finalmente la roccia!


Val Daone
Bello ritrovare le sensazioni della scalata dopo questo lunghissimo periodo scandito da molti allenamenti a “secco”, su struttura artificiale o muro casalingo e purtroppo costellato da una miriade di piccoli, grandi, infortuni con cui ho dovuto combattere ed imparato a convivere per l'intero periodo.
Sono riuscito comunque a fare alcune sporadiche uscite dedicate al boulder, in Val daone, all'inizio di dicembre e per la prima volta, dove sono rimasto colpito dalla bellezza del luogo e dalla qualità dei blocchi. Qui sono riuscito a realizzare velocemente “Campari Soda” 7c+ ed ho mancato per un soffio ( una parata di troppo...) il bellissimo "The King".
In quel di Lagundo invece riesco nei due 7c di “Medusa” e “Skyliner”  provando in un paio di uscite il difficile blocco di 8a  “Pizza beer and 230 HP”che pero’ non sono riuscito a realizzare...(ci riproverò...) .
Val Daone bloc...

Alla fine del mese di febbraio poi riesco ad “inforcare “ nuovamente corda ed imbracatura , cosa che non avveniva su roccia dall’ultima trasferta di Kalymnos, ed in compagnia di Luigi Billoro e dei “ Polo brothers” mi reco in Croazia per una due giorni di scalata nel piccolo gioiello creato dal lavoro di Andrea ed Enrico (Polo).
Nell’occasione riesco a venire a capo di bellissimi tiri liberati da Andrea : “Total extreme” 8a e “Aria di Golpe” 8b+ , quest’ultimo fresco di prima ripetizione ,nella stessa giornata, da parte di Enrico.
Giusto una settimana più tardi, questa volta in compagnia di Icio dall'Omo , parto per una giornata di scalata in quel di Misja Pec a Ospo.
L'obbiettivo è quello di provare, nel grande paretone centrale, l' 8c di "Vizija" da poco "riliberato" da Cristian d'Anzul perchè fresco della rottura di una presa nella difficile parte iniziale che ne ha così consolidato il grado.
Dopo il primo giro di perlustrazione è con grande soddisfazione e  divertimento che riesco a realizzare la via già al secondo tentativo...! Termino la giornata con il bellissimo 8a di "Albanski Konjak" e poi via in macchina pronti per il viaggio di rientro.
Finalmente la roccia...
Si torna a casa con l'obbiettivo di poter cominciare ad arrampicare con maggiore continuità in modo da farmi trovare pronto, in primavera, per i molti progetti che ho in mente da lungo tempo in quel di Laggio di Cadore…coming soon.